La linea ancora filante e piacevole del Giulia GT, disegnato da Giugiaro per Bertone; i cerchi in lega
da 6Jx14" sono assolutamente ortodossi: li smontai in veneto da un GT elaborato per le competizioni;
avevo anche sostituito il triste volante in plastica di serie con un classico modello Alfa Romeo dell'epoca,
a tre razze, in legno ed Ergal spazzolato; con il differenziale autobloccante e la grande disponibiltÓ del
motore maggiorato ed elaborato questo GT era in grado di piroettare sul posto come una muscle-car,
eseguendo burn-out di stampo motociclistico